ELEONORA ULTIMA NOTTE A PITTSBURG

Anna Maria Guarnieri
13 Dic 2011 - 18 Dic 2011
Di Ghigo de Chiara
Produzione Compagnia Italiana / Teatro Franco Parenti con il contributo dell'Ente Cassa di Risparmio di Firenze

A Pittsburgh, in una camera d’albergo va in scena l’inizio e la fine del lungo viaggio, della lunga tournée intorno al mondo di Eleonora Duse, figlia d’arte. I primi amori, il cielo di Napoli, Asolo, gli incontri con Gabriele d’Annunzio e Arrigo Boito, le lettere sparse negli anni e nei viaggi, e poi la guerra, l’amore per l’Italia e per la sua lingua, le vittorie, la solitudine, le delusioni, le rivincite, la Parigi di Sarah Bernhardt e via via i palazzi di Pietroburgo, la “crudeltà” di New York, il sole di San Francisco, la pioggia e le ciminiere di Pittsburgh, ma sempre la volontà, malgrado tutto, di viaggiare, di conoscere e di sperimentare il nuovo, per poi tornare sempre al suo vero amore: il teatro. Per questo, “l’ultima notte a Pittsburgh” è rivissuta da Maurizio Scaparro partendo dal testo di Ghigo de Chiara ed affidando il ricordo alla sensibilità di una grande attrice italiana come Anna Maria Guarnieri, in un alternarsi febbricitante di ricordi e di sogni, con l’eco dei testi e degli spettacoli a lei più cari, ma soprattutto con il conforto di parole scritte durante tutta la sua vita alle persone amate e a se stessa.