CONSULTAZIONI POETICHE

PER TELEFONO

Il Teatro della Pergola ha da subito aderito alla proposta del Théâtre de la Ville di Parigi di partecipare al progetto Consultazioni poetiche, come unico teatro partner italiano.

Durante l’eccezionale situazione creata dalla pandemia, con la chiusura di tutti i teatri e luoghi pubblici in Europa, le Consultazioni poetiche per telefono hanno mantenuto un ponte originale tra la poesia, il teatro e il suo pubblico.

Sette attori italiani sono stati mobilitati in veste di ‘prescrittori poetici’, sotto la direzione di Emmanuel Demarcy-Mota, per questi incontri inaspettati: Maurizio Lombardi, Giulia Bianchi Weber, Francesco Gori, Carolina Pezzini. Coinvolti anche giovani attori de iNuovi – Teatro della Toscana: Maddalena Amorini, Claudia Ludovica Marino e Mattia Braghero. Così le poesie sono arrivate con una telefonata e gli attori, lontani dal palcoscenico, hanno ascoltato persone diverse di diversi paesi per creare un legame, un incontro, una condivisione di sentimenti, di stati d’animo, entrando in empatia attraverso la poesia. Una vera e propria cura per lo spirito. Più di 400 persone sono state contattate dai nostri attori, che hanno regalato poesie in lingua italiana.

Con loro, al fine di estendere il servizio a tutti i Paesi che hanno vissuto la quarantena, hanno partecipano attori di tutta Europa; formando la Grande Troupe de l’Imaginaire. Oltre 7.000 le Consultazioni effettuate in tutto il mondo in 18 diverse lingue.

Il Teatro della Pergola è stato, inoltre, invitato partecipare alle Consultazioni in partenariato con l’Académie de Paris e rivolte agli studenti e ai professori francesi, così come nella creazione di una banca dati poetica per i pazienti non vedenti e ipovedenti dell’Associazione AVH.

Consultations poétiques – Poetic consultations

On the phone

Teatro della Pergola – Firenze immediately joined the proposal of Théâtre de la Ville in Paris to take part in the Poetic Consultations project, as the only Italian partner theater.

During the exceptional situation created by the pandemic, with the closure of all theaters and public places in Europe, poetic consultations though the telephone have maintained an original bridge between poetry, theater and its audience.

Seven Italian actors were mobilized as ‘poetic prescribers’, under the direction of Emmanuel Demarcy-Mota, for these unexpected encounters: Maurizio Lombardi, Giulia Bianchi Weber, Francesco Gori, Carolina Pezzini. Young actors from iNuovi – Teatro della Toscana were also involved: Maddalena Amorini, Claudia Ludovica Marino and Mattia Braghero. So the poems arrived with a phone call and the actors, far from the stage, listened to different people from different countries to create a bond, a virtual meeting, a sharing of feelings, of moods, empathizing through poetry. A real cure for the spirit. More than 400 people have been contacted by our actors, who have offered poems in Italian.

With them, in order to extend the service to all the countries that have lived through the quarantine, actors from all over Europe have participated, forming the Grande Troupe de l’Imaginaire. Over 7.000 consultations carried out worldwide in 18 different languages.

Teatro della Pergola was also invited to participate in the Consultations in partnership with the Académie de Paris which were aimed at French students and professors, as well as in the creation of a poetic database for blind and partially sighted patients of the AVH Association.