14 Dic 2022 - 18 Dic 2022
© Marco Borrelli phborrelli@gmail.com
Stefano Massini
liberamente ispirato e tratto dagli scritti di Sigmund Freud
scene Marco Rossi
luci Alfredo Piras
immagini Walter Sardonini
musiche Enrico Fink
eseguite da
trombone e tastiere Saverio Zacchei
chitarre Damiano Terzoni
violino Rachele Innocenti
contributo in voce e video Luisa Cattaneo
costumi e maschere Elena Bianchini
produzione Teatro della Toscana, Teatro Stabile di Bolzano, Teatro di Roma
in collaborazione con Piccolo Teatro di Milano / Teatro d’Europa


Orari
14 dic 2022 ore 21.00
15 dic 2022 ore 19.00
16 dic 2022 ore 21.00
17 dic 2022 ore 21.00
18 dic 2022 ore 16.00
Quando:
14/12/2022 - 21:00–18/12/2022 - 17:30
2022-12-14T21:00:00+01:00
2022-12-18T17:30:00+01:00
Dove:
Teatro della Pergola
Via della Pergola 12/32
50121 Firenze

PRIMA NAZIONALE 

Cinque anni dopo la versione teatrale realizzata a Milano al Teatro Strehler, Stefano Massini riprende in mano il suo decennale lavoro su L’interpretazione dei sogni liberamente ispirato e tratto dagli scritti di Sigmund Freud, a cui ha dedicato anche l’omonimo romanzo di successo, edito da Mondadori e già tradotto in più lingue. 

Da lì Massini riparte, stavolta in prima persona, mettendo il suo estro di narratore al servizio di un impressionante catalogo umano: sulla scena, fra le note di Enrico Fink, prende forma un variopinto mosaico di personaggi che, narrando i propri sogni, compongono una sinfonia di immagini e di possibili interpretazioni, in cui il pubblico si riconosce e ritrova. 

INCONTRO CON IL PUBBLICO 

18 dicembre, ore 11 | Teatro della Pergola

DAI SOGNI ALLA REALTÀ: RACCONTARE IL PRESENTE
Un dialogo fra Corrado Formigli e Stefano Massini

L’indagine di Sigmund Freud all’interno dei nostri sogni non prevede soltanto architetture e ingegnerie simboliche, ma tocca inevitabilmente il tema delle rimozioni, dei non detti e delle censure. In questo incontro con Corrado Formigli Stefano Massini prova a delineare insieme al famoso giornalista una serie di reticenze e di omertà dell’Italia contemporanea. Sarà anche l’occasione per un dialogo sincero e amichevole fra due protagonisti della tv, punti di riferimento per un vasto pubblico nel talk show più longevo della nostra televisione.

Ingresso libero con prenotazione obbligatoria online