Teatro Niccolini
21 Feb 2020 - 23 Feb 2020
iNuovi
di Luigi Dei
con iNuovi Davide Arena, Federica Cavallaro, Fabio Facchini, Nadia Saragoni, Erica Trinchera, Lorenzo Volpe
video Claudio Fanetti
scene Federica Francolini
coreografie Monica Codena
costumi Elena Bianchini
realizzati da Laboratorio d’Arte del Teatro della Pergola
sarta Eleonora Sgherri
assistente alla regia Maria Lucia Bianchi
regia Paolo Valerio
produzione Fondazione Teatro della Toscana
spettacolo organizzato nel quadro delle celebrazioni dell' Anno Internazionale della Tavola Periodica degli Elementi Chimici
indetto dall' UNESCO
in occasione del 150° anniversario dell'invenzione, da parte di Dmitrij Mendeleev, della Tavola Periodica degli Elementi
promosse dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
in collaborazione con CON Chimica, Federchimica - Confindustria, Società Chimica Italiana, Bicocca - Università degli Studi di Milano, Piano Nazionale Lauree Scientifiche
immagine Walter Sardonini
luogo Teatro Niccolini | Via Ricasoli, 3 - Firenze
Orari 21, sabato ore 19 e domenica ore 17
Prezzi Intero
Posto unico 12€

Ridotto - Under26, Over60, Abbonati Teatro della Toscana, Soci Unicoop Firenze
Posto unico 10€

PYC (Pergola Young Card)
8€
Quando:
21/02/2020 - 21:00–22:00
2020-02-21T21:00:00+01:00
2020-02-21T22:00:00+01:00

Note di regia

Il Teatro, come la Chimica, è un luogo di trasformazione. Un testo teatrale attraverso la sua rappresentazione, diventa un’esperienza condivisa tra palcoscenico e platea, tra attori e spettatori, tra persone che insieme trasformano la scrittura. Come la Chimica, regno del trasformare. L’incontro, la condivisione, la fusione, la reazione, danno insomma origine in entrambi ad una forma nuova, costituita dai componenti di partenza, ma divenuti diversi dalla parola o dall’atomo originari.

Questo dramma scientifico-civile del professor Luigi Dei, tra parole e ‘molecole’, recupera un racconto di Primo Levi, Cerio, e lo trasforma attraverso la scrittura teatrale in un viaggio a memoria dei campi di sterminio.

Paolo Valerio